— Posted in Varie

Cavolfiori sott’olio

Cavolfiore sott’olio_  Da sempre in famiglia c’è stata la passione del sott’olio e di tutto le conserve in genere, conservare tutto quello che in certi periodi abbonda nel proprio orto e che poi può essere gustato e apprezzato in tempi in cui non c’è. Devo dire che la trovo anche un ottima soluzione quando magari non ho cucinato quando arrivi tardi a casa, ti siedi a tavola apri un barattolo, del buon pane casereccio e il pranzo o la cena è rimediata. La conserva di cavolfiore bianchi è davvero buonissima, saporita e croccante grazie ad un segreto che adesso vi svelo, non bisogna mai scottare le verdure che andranno sott’olio con acqua, ma solo aceto e vino, o in parti uguali o se non piace troppo il gusto forte dell’aceto fate 2 parti di aceto e 3 di vino, in questo caso tutto quello che conservate resta croccante, non si perde il gusto di quell’ortaggio e si scongiura il pericolo muffe. Un altra cosa importantissima per le conserve è di sterilizzare sempre i barattoli, dette queste piccole informazioni procediamo pure e tranquillamente con le conserve.

Provate anche un buonissimo rustico Siciliano

Ingredienti:

1 cavolfiore bianco
400 ml di aceto bianco
400 ml di vino bianco
qb di olio extra vergine di oliva
2 spicchi di aglio
qb di prezzemolo
qb di peperoncino fresco
qb di menta fresca
qb di capperi, qb di sale

Procedimento:

Pulite il cavolfiore ricavate tutte le cimette e lavatele con acqua, se volete potete aggiungere un pochino di bicarbonato. In una pentola mettete l’aceto e il vino, il sale e portate a bollore e metteteci il cavolfiore, magari fatelo in più volte,  fate cuocere 5 minuti, toglietelo dalla pentola e mettetelo in una ciotola a raffreddare.

In caso tamponate i cavolfiori con un canovaccio in modo da farli essere ben asciutti, conditeli con tutti gli aromi e se necessita ancora sale, sistemateli nei barattoli sterilizzati e premeteli bene in modo da non restare spazi vuoti, riempite i barattoli con l’olio di oliva e chiudete i barattoli, controllate magari l’indomani se per caso il livello dell’olio è sceso in caso provvedete ad aggiungerne, conservate i barattoli in dispensa o al limite se volete in frigo, potete gustarlo già subito o dopo qualche giorno. Buon appetito!

Prova anche la pasta con cavolfiore e pancetta