— Posted in Creme, Dolci, Dolci al cucchiaio

Mostarda di fichi d’India…Ricetta Siciliana

Mostarda di fichi d’India..Ricetta Siciliana_      Tra i vari frutti tipici e che più rappresentano quest’isola spiccano i fichi d’india, frutti preziosi e pregiati oltre ad essere belli colorati e buonissimi da gustare, si trovano in 3 diversi colori, arancioni, rossi e bianchi, ben si prestano per la realizzazione di diverse ricette tra cui troviamo la famosa mostarda. Una ricetta della tradizione contadina Siciliana, da sempre un modo per conservare e gustare questi frutti anche durante la stagione invernale. Questo dolce ha un duplice aspetto, come dolce al cucchiaio, gustato appena fatto, originale e gustoso, una sorte di budino servito spolverato di mandorle tostate e tritate e profumato alla cannella, oppure  messo in apposite formine e fatto asciugare al sole per alcuni giorni e adatto ad essere conservato per l’inverno. Ogni anno mi ritrovo a prepararla e a gustarla in famiglia, quest’anno ho scelto di usare i fichi d’india di colore rosso per portare in tavola un dolce coloratissimo oltre che buonissimo.

Ingredienti:

20 fichi d’india

amido di mais o farina, 100 gr per ogni litro di liquido ottenuto

qb di cannella

qb di mandorle tostate e tritate

Procedimento:

Lavate e sbucciate i fichi d’india, metteteli in una pentola e fateli cuocere fin quando si sfalderanno ci vorrà circa 20 minuti, toglieteli dal fuoco e passateli al passa verdure, filtrate con un colino il liquido ottenuto in modo da eliminare la polpa.

Rimettete il liquido sul fuoco a fiamma bassa e fate ridurre di circa la metà, a questo punto pesate il liquido ottenuto in modo da regolarvi su quanto amido mettere, dovrà essere 100 grammi per litro di liquido, aggiungete l’amido e mescolate bene per non far formare grumi, aggiungete anche la cannella e rimettete sul fuoco e continuando a mescolare portate a bollore, dovrà avere la consistenza di una crema.

Spegnete e versate negli stampi che avrete bagnato in precedenza con un po di acqua in modo da facilitare l’operazione di sformare la mostarda, mettete in frigo a solidificare per almeno mezza giornata, al momento di servirla togliete gli stampi e decorate con abbondante mandorle tostate e tritate.